Tutti gli argomenti

Tutti gli argomenti

Schede lezione e schede informative

Schede lezione e schede informative

Istruzioni per l’uso

Istruzioni per l’uso



Quanto funziona la tua memoria?

Area giochi

Quanto funziona la tua memoria?

Metti alla prova il potere della tua mente!

Area giochi

Metti alla prova il potere della tua mente!

Qualità dell’aria interna negli ambienti scolastici

Siamo tutti consapevoli dell’importanza della qualità dell’ambiente esterno: bere acqua pulita, mangiare cibo sano e nutriente e respirare aria pulita. Ciò nonostante, sia l’ambiente esterno che quello interno sono importanti per la nostra salute e per il nostro benessere. La qualità dell’ambiente interno delle nostre case e scuole è particolarmente importante, dal momento che ci passiamo gran parte del nostro tempo. L’ambiente nei luoghi confinati o ambiente indoor è un complesso microcosmo che dipende da molte variabili quali il rumore, la temperatura e la qualità dell’aria. Può contenere vari pericoli per la salute, specialmente per soggetti vulnerabili come i bambini o chi soffre di allergie o di asma.

Perché la scuola è un tema così speciale?

Una qualità di aria scadente nei luoghi chiusi può avere un impatto sulla salute del personale scolastico e degli studenti, contribuendo alla diffusione di infezioni respiratorie, provocando reazioni allergiche o crisi asmatiche, oppure, causando mal di testa e stanchezza mentale. Questo, a sua volta, influenza negativamente il numero di giorni di assenze per malattia, riducendo potenzialmente le possibilità di imparare e di insegnare. Inoltre, secondo recenti studi, alcuni inquinanti chimici, che si trovano nell’aria indoor, conosciuti come interferenti endocrini, possono avere effetti sulla salute dopo diversi anni di esposizione anche a basse concentrazioni.

Quindi l’esposizione dei bambini a sostanze chimiche, specie in periodi critici del loro sviluppo fisico e cognitivo, potrebbe avere nel lungo termine anche serie conseguenze per la loro salute. I bambini sono particolarmente vulnerabili agli effetti tossici delle sostanze chimiche. Rispetto al loro peso corporeo, respirano volumi di aria più grandi se comparati agli adulti, spesso respirano con la bocca eludendo le difese naturali della respirazione nasale. Inoltre, hanno un maggiore contatto cutaneo con il pavimento per il loro comportamento e le loro dimensioni e, a differenza degli adulti, sono sia inconsapevoli dei rischi sia incapaci di mettere in atto comportamenti protettivi per la loro salute.

La salute a scuola

La salute respiratoria nelle scuole è particolarmente influenzata dagli inquinanti presenti nell’aria che entrano nel corpo attraverso la respirazione, con particolare rischio per i soggetti allergici. La qualità dell’aria interna nelle scuole può essere responsabile di effetti sulla salute acuti (ad esempio, l’irritazione delle vie respiratorie, crisi allergiche o asmatiche), cronici (per esempio tosse cronica), altri sintomi (mal di testa, nausea etc.) e perdita di concentrazione. I sintomi che spesso sono attribuiti alla scarsa qualità dell’aria interna includono mal di testa, stanchezza, affanno, congestione nasale, tosse starnuti, irritazioni di occhi, naso e gola, irritazioni cutanee, vertigini e nausea. I cattivi odori, correlati o meno a rischi per la salute, sono spesso associati con la percezione di bassa qualità dell’aria.

Spazi chiusi e spazi aperti

La qualità dell’ambiente negli spazi chiusi ha una sua rilevanza per la salute poichè l'aria indoor è una combinazione di inquinanti biologici e di sostanze chimiche emesse da materiali da costruzione e prodotti di consumo usati all'interno e di inquinanti provenienti dall'aria esterna (aria ambiente). La qualità dell’aria ambiente, nella maggioranza delle città, è molto lontana dai valori indicati nelle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Buona parte dell’aria interna interagisce direttamente con l’aria ambiente, attraverso aperture che possono essere abbastanza controllate (porte, finestre, etc.). L’aria esterna potrebbe, quindi, essere una delle maggiori fonti di inquinamento degli ambienti chiusi. La rilevanza per la nostra salute dell’inquinamento dell’aria interna ed esterna è stata affrontata in molte linee guida e pubblicazioni internazionali dell’OMS.

Anche i cambiamenti climatici influenzano i rischi negli ambienti interni ed esterni: essi contribuiscono significativamente a problemi respiratori e allergici, sia nei bambini che negli adulti, a causa dell’aumento delle temperature, dell’umidità, e dell’inquinamento dell’ambiente esterno e indoor. Misure di mitigazione e politiche di adattamento dovrebbero essere pertanto introdotte per ridurre gli effetti dannosi dei cambiamenti climatici.

Lo strumento educazionale Air Pack ha come target i bambini e gli insegnanti delle scuole, al fine di aumentare la consapevolezza del problema della qualità dell’aria (sia negli ambienti chiusi che all’aperto) e i relativi aspetti di salute nelle scuole. È stato progettato per motivare coloro che ne fanno uso, a costruire un ambiente scolastico sano ed una condotta di vita sostenibile. L’Air Pack comprende tre temi principali: Aria interna a scuola; Ambiente esterno a scuola;  Comfort nella aule.